sabato 14 febbraio 2009

Lungo 30 km pro Roma..... di due blogger






Eccomi reduce dal lungo di 30 km in vista della maratona di Roma, che dire sono ancora euforico, a metà settimana mi dico, qui devo darmi una mossa e prendere per le corna il lungo...
L'idea che mi balena nella testa, è partire da casa, raggiungere la ciclabile che porta ad Iseo, e raggiungere l'omonima località lacustre.
Giro di telefonate e messaggi sul Web, un amico non può per impegni di lavoro, l'altro tira clamorosamente il pacco, dopo avermi anche forviato ieri sera con cena annaffiata da buon vino...
Ma signori !!!! potenza del Web, Ale, si il mitico Ale57 di lacorsad'oro... mi avvisa che lui ci sarà e prenderà il lungo per le corna..
Così quindi i due innamorati, la mattina di S. Valentino, si danno ritrovo per motivi logistici al Polivalente di Urago Mella (quartiere di Brescia). Ovviamente innamorati della corsa e delle rispettive moglie... non fatevi strane idee... insomma due eterosessuali convinti.
Le previsioni azzeccate in pieno. Cielo terso e visibilità straordinaria.
Ore 8.30 o giù di li, ci troviamo, ci prepariamo, freddo intenso, Ale dice che ci sono 1°C... per fortuna io in macchina non ho il termometro....
Dovrebbero essere una trentina di km, sul garmin imposto il finish a 32... vedremo...
Via si parte, i primi km passano veloci alla ricerca della condizione ottimale, abbandoniamo velocemente, le strade trafficate e già dopo 3 km siamo immersi in campi e vigneti, non incontriamo praticamente nessuno, tra una chiacchiera e l'altra, passiamo i comuni di Cellatica, Gussago il tempo anche di una telefonata, l'amico ranner che mi ha tirato il bidone... le sensazioni generali mie e di Ale sono ottime, il passo oscilla attorno ai 5'20" per noi e buono, senza affanno si percorrono strade a tratti si terra battuta, raggiungiamo l'abazia di Rodengo Saiano, 11 km se ne sono andati, una piccola sosta ad una fontanella per dissetarci, si riparte subito, ci si immerge sempre di più in un mondo agricolo, il passo è sicuro e deciso, il sole ci scalda più il cuore che le spalle, ma và bene comunque.... Al 15 km, integriamo con mezza barretta di maltodestrine, mi ci vogliono quadi 2 km per ingoiarla tutta, Ale è più veloce di me.... Verso il 18 km, forse la parte più impegnativa, parecchie salitelle, non troppo impegnative ma nella gambe si sentono, ( a casa riguardo il grafico dell'altimetria, non poi proprio pianeggiante...), Ale a qulache istante di incertezza, lo avverto e rallento, una piccola crisi ( mi rivelerà solo alla fine), ma che gestisce da vero Runner, prende il "lungo per le corna" stringe i denti e recupera brillantemente... mi passa ed ora è lui che fa il ritmo, io ho un sorriso da ebete stampato sulla faccia, scatto qualche foto qua e là.... Mentre questo accade, passiamo i comuni di Paderno Franciacorta, Passirano, Provaglio d'Iseo, provvidenziale è uno passaggio a livello chiuso, con baretto a fianco, entriamo e come due frati cappuccini, nei Promessi Sposi di Manzoni, chiediamo all'oste caritevole ristoro, ci offre un bicchiere d'acqua, e ci dice "ragazzi anche se non pagate io non vi corro dietro !!!".
Passa il treno, giusto in tempo e si riparte, rapida svolta a dx, e ci immergiamo nelle Torbiere, biotopo locale di immensa bellezza, il terreno è sconnesso e ghiacciato, zone paludose, canneti, il monte Guglielmo in lontananza carico di neve ci accompagnano per altri bellissimi km. Una bustina di Carbogel e via, il passo è stabile, si riprende la strada e raggiungiamo l'abitato di Cremignane ( frazione di Iseo)... ci siamo quasi, ancora campagna, strade interne e poi l'abitato di Iseo, cittadina animata attraversiamo le vie del centro, passiamo il lungo lago... Sia quasi a 30 Km, dico ad Ale dai che arriviamo a 32Km... ultima salita, mi giro ed Ale mi avverte per me 30 bastano... e si ferma faccio ancora qualche metro, mi giro, manca la motivazione, e la fontanella d'acqua è li invitante a quasi a chiamarmi come una sirena... ed Ulisse, si arrende questa volta.
Ma va bene cosi.... anzi sono entusiasta e soddisfato, mi sembra di avere gestito tutto al meglio, i plantari finalmente hanno fatto il loro dovere.
Alla fine sono 2h39'51", passo medio 5'19"/km, molti potranno anche sorridere, ma l'obiettivo è raggiunto, con la sensazione di avere fatto una bellissima sgambata con un amico... a Roma vedremo, un altro lungo sui 35/36 è in programma.......
Una cosa è certa, questo lungo mi rimarrà nel cuore per molto tempo.... questa è la corsa....
Un angelo, un angelo in carne ed ossa, ci recupera ad Iseo.... è mia moglie... ci riporta a casa... l'occasione per ringraziarla pubblicamente.... senza di lei questa piccola avventura non sarebbe stata possibile...
Ad Ale un particolare ringraziamento...

Ps. Ahò a Roma nn te ferma nessuno !!!!!


8 commenti:

Ale_1957 ha detto...

Preciso e confermo che siamo eterosessuali convinti (e convincenti se serve).
Sei anche un poeta, hai descritto anche le emozioni che sono anche mie.
Però la foto col mio ditone potevi anche lasciarla perdere..... ;)
Ciao Mario, sei un GRANDE!!!
Roma...aspettaci!!!

Ale_1957 ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Mario ha detto...

@ale, ohh è l'unica decente chi hai fatto !!! alla prossima.

Danirunner ha detto...

Che dire! bravi ragazzi!

GIAN CARLO ha detto...

Bravi ragazzi...che San Valentino sia con voi.

Fatdaddy ha detto...

A correre in due (forse) si fa metà fatica, grandi entrambi e che bei posti!

Alvin ha detto...

Bravi ed ottimo racconto...certo un bacetto ad Iseo ve lo potevate dare!!!!! :)
Siete in ottima forma!

Mario ha detto...

@x tutti è stata davvero una bella giornata !!! ed oggi (il giorno dopo) nessuna pesantezza muscolare !!