martedì 17 febbraio 2009

piccolo progressivo

Ieri, sono uscito alla ricerca di un po di velocità per sgranchire le gambe, dopo l'uscita di domenica a ritmi blandi e il lungo di sabato.
In totale ho fatto 6 km.
1km 5'17
2km 5'09
3km 4'58
4km 4'41
5km 4'20
6km 4'33
Ala fine ero parecchio affannato, ed effettivamente al sesto km ho rallentato, complice forse anche un tratto in leggera salita, come da grafico qui sotto, magari un poco di stanchezza al terzo giorno consecutivo di corsa.

Ho notato comunque che se corro attorno ai 5'km ed fino ad 4'45/km la corsa mi risulta molto spontanea e con poca sensazione di fatica ed affanno, la definirei andatura da goduria, ossia quella situazione in cui percepisco un poco di velocità che gestisco però nella maniera ottimale, nell'andare invece attorno ai 4'30 le cose si complicano velocemente, sensazione d'affanno, che comunque riesco a gestire abbastanza bene, ma le gambe si imballano velocemente, e quindi dopo poco mi viene naturale rallentare... A 4'30 comunque sono nell'ordine dei 160/162 Bpm... penso allora di avere ancora del margine (?) giusto ??
Secondo voi è dovuto alla mancanza di allenamento nel gestire queste velocità ??
E poi compatibilmente con l'impegno "Maratona Di Roma", lavorando a velocità più elevate negli allenamenti, comprometto la durata chilometrica su andature attorno ai 5'15 ?? (probabile RM)
Ho un po di confusione, ma mi sembrava l'estate scorsa di reggere più a lungo le alte velocità e meno il ritmo costante prolungato, per fare un esempio attorno ai 5'/km. Se qualcuno vuole darmi consigli, come sempre sono ben accetti.
Comunque ultimamente, finalmente mi sento in forma.... era ora dopo tutti i piccoli problemi trascorsi....
Oggi riposo, domani si riparte.

7 commenti:

GIAN CARLO ha detto...

Mancanza ancora di tutto.
Che vuol dire pero' che i margini di miglioramento sono altissimi.

Mario ha detto...

mhh.. molto interessante, potresti dedicarmi 5 minuti e spiegarmi cosa intendi ???

Alvin ha detto...

Mario,penso che GianCarlo intendesse che: l'andatura che a sensazione oggi definisci da goduria, con il giusto allenamento nel giro qualche mese può diventare l'andatura della tua corsa lenta...un tipico allenamento per innalzare la soglia anaerobica sono sedute per esempio di Fartlek 1 minuto a 5:00 e 1' 4:10 ripetuto per 15-20 volte oppure ripetute da 1000-2000m con recupero blando praticamente, l'opposto di quello che ti serve in questo momento per arrivare sano e in forma a Roma...ma appena ti riprendi...puoi iniziare una preparazione specifica in tal senso, un paio di mesi e l'andatura da goduria scenderà tranquillamente sui 4:30...ecco iote l'ho spiegata alla cazzo in 2minuti...ce ne sarebbe da dire...

Danirunner ha detto...

Quoto Alvin in toto!!!

Mario ha detto...

@alvin, che dire, sei stato chiarissimo... grazie.... più avanti allora serviranno consigli.... cioa

Ale_1957 ha detto...

Molto interessante ciò che scrive Alvin... in effetti anch'io mi trovo, in questo momento, con la sensazione di avere più "fondo" ma meno "birra" e se per la maratona è positivo, per le gare più brevi non tanto. Al punto che stò ancora riflettendo se sia utile o meno affrontare la Brescia Ten una settimana prima della Maratona. Tu che fai?

Mario ha detto...

x la brescia ten, mi ha chiesto un mio amico( che corre solo sporadicamente ) se gli faccio compagnia, penso ad una sgambata.... tu ???